Fotovoltaico con ombre: come si risolve?

In questo articolo ti parlerò di un argomento fondamentale in tema di fotovoltaico, ossia gli effetti delle ombre sui pannelli fotovoltaici.

È uno degli aspetti più importanti da tenere in considerazione nella progettazione di un buon impianto, tuttavia è spesso trascurato o sottovalutato.

Mi imbatto continuamente nel problema di fotovoltaico con ombre.

Proprietari di impianti mi chiamano per verificare il loro impianto che produce poco e molto spesso il motivo è proprio l’effetto di ombre sui pannelli.

Aziende poco serie appioppano l’impianto anche quando gli spazi non sono sufficienti e quindi usano porzioni di tetto non idonee oppure semplicemente l’installatore sceglie una posizione trascurando la presenza di camini o alberi.

Fortunatamente in molti casi si possono risolvere o quantomeno ridurre questi effetti negativi. In questo post non mi limiterò a parlare di teoria; mi piace essere concreto e ti mostrerò un caso reale in cui puoi vedere gli effetti dell’ombra di un camino ed una delle tecniche per risolverla.

Devi sapere che la semplice ombra di una antenna televisiva può compromettere pesantemente il rendimento del tuo impianto.

È sufficiente che un solo pannello sia interessato da ombre per penalizzare la produzione di tutti gli altri pannelli ad esso collegato. È la così detta stringa ossia la serie di pannelli che vengono collegati l’uno all’altro e vengono poi collegati all’inverter.

È piuttosto comune che un impianto domestico sia formato da una sola stringa quindi puoi capire che l’ombra su un solo pannello andrà a penalizzare tutto l’impianto. È il così detto effetto della “strozzatura”; è come se venisse schiacciato un tubo che porta acqua. La semplice strozzatura in un punto è sufficiente a limitare il flusso dell’acqua di tutta la tubazione.

Come anticipato, voglio parlarti di un caso concreto. Si tratta di un impiantino domestico di potenza 3 kW composto da 10 pannelli da 300W con un’unica stringa.

Nelle vicinanze  dei pannelli è presente un camino che provoca un ombreggiamento nelle ore pomeridiane su due pannelli, quindi la perdita di produzione avveniva in un orario tale da incidere in modo limitato. Tuttavia il proprietario dell’impianto non voleva rinunciare a nessun kWh di energia e mi ha chiesto come si potesse risolvere il problema.

Per valutare l’effeto dell’ombreggiamento, ci viene in aiuto il sistema di monitoraggio presente in questo impianto. Nella immagine qui sotto puoi vedere la curva di produzione dell’impianto in cui è evidente il brusco calo di rendimento nel momento in cui i pannelli vanno in ombra.

In questo caso, per risolvere il problema, ci è venuta incontro una tecnologia relativamente giovane: gli ottimizzatori di potenza.

Si tratta di dispositivi che vengono accoppiati al pannello e, detta sinteticamente, scollegano il pannello in ombra dal resto del circuito in modo che tutti gli altri pannelli al sole possano dare il massimo senza essere penalizzati.

In questo caso particolare, per limitare i costi, ho scelto un modello che è stato installato solo sui due pannelli maggiormente interessati da ombra ottenendo comunque un risultato molto buono.

Nella foto sotto, puoi vedere la curva come è cambiata. Il calo di rendimento non è più brusco ma avviene in modo progressivo. Direi che il risultato desiderato è stato ottenuto.

Ho volutamente preso in esame questo caso; un impianto piccolo con perdite limitate, ma comunque ha avuto senso intervenire. Pensa quanta energia in più andrà a produrre questo impianto nella sua vita.

A maggior ragione, vale la pena nei tantissimi impianti con ombreggiamenti pesanti, presenti anche nelle ore centrali della giornata.

Diversi possono essere gli interventi possibili: riconfigurazione delle stringhe, modifica delle strutture di supporto, spostamento dei moduli, spostamento degli ostacoli, oppure come in questo caso, l’aggiunta di ottimizzatori di potenza.

Se hai intenzione di installare un impianto, accertati che il tuo installatore valuti attentamente tutti questi aspetti.

Se invece hai già un impianto che è interessato da ombreggiamenti, ora sai che è possibile risolvere o quantomeno ridurre gli effetti negativi.

Si tratta di interventi non necessariamente molto onerosi e comunque particolarmente convenienti nel caso di impianti incentivati dove la perdita di energia provoca perdite economiche ancora più rilevanti.

Se hai bisogno di una valutazione per il tuo caso, sono a tua disposizione. Contattami, sarò lieto di fornirti una soluzione. Se hai trovato questo articolo interessante, condividilo con i tuoi amici.

 

By | 2017-11-06T17:22:25+00:00 novembre 5th, 2017|Impianti, Tecnologie|

Lascia Un Commento