Batteria Tesla Powerwall 2: com’è fatta al suo interno ?

La batteria Tesla Powerwall 2 è uno dei prodotti più in evidenza nel settore del fotovoltaico.

Il marchio TESLA è subito riconoscibile e sicuramente ti sarà capitato di leggere informazioni che la riguardano e magari anche ricevere una offerta commerciale per il suo acquisto.

In effetti, le sue caratteristiche, la rendono uno dei prodotti più ambiti tra chi si avvicina a questo mondo.

Mi sono accorto però che quasi nessuno mette in luce gli aspetti tecnici di questo prodotto. Forse anche perché la maggior parte di chi vende questi prodotti, neanche li conosce.

Ma ora ti chiedo: cosa sai davvero della batteria Tesla Powerwall 2 ?

Ti spiegherò cosa c’è al suo interno, come funziona ed alcuni particolari che probabilmente non conosci….

Cominciamo con lo specificare che Tesla Powerwall 2 non è una semplice batteria ma è un vero e proprio sistema di accumulo.

Al suo interno non sono solo presenti le celle al Litio che materialmente immagazzinano l’energia, ma anche tutta una serie di componenti ed apparecchiature che le rendono un prodotto ben più complesso.

Quindi, sotto a quella bella scocca bianca, ci sono tutta una serie di componenti che passo subito a descriverti:

Le celle al Litio

Sono quelle che vedi nella foto. Nella Tesla Powerwall 2 sono centinaia e vengono collegate elettricamente una all’altra fino a comporre un accumulatore della capacità totale di 13,5 kWh. Il costruttore delle celle è la Panasonic che ha un accordo commerciale oltre che di sviluppo tecnologico con Tesla.

I 13,5 kWh sono completamente disponibili quindi è scaricabile al 100% della sua capacità dichiarata, a differenza della maggior parte degli altri produttori che distinguono tra capacità nominale e capacità effettivamente disponibile (di solito il 10% in meno)

 

Sistema di climatizzazione

È uno dei punti di forza del prodotto. Serve per mantenere le celle ad una temperatura costante, al fine di allungare di molto la vita delle celle stesse. All’interno dell’accumulatore c’è un vero e proprio circuito di raffreddamento dove scorre un liquido che raffredda o riscalda la cella a seconda delle necessità.

Il liquido smaltisce il caldo o freddo su un vero e proprio radiatore presente sulla parte alta della Powerwall. Questa caratteristica permette quindi l’installazione della Powerwall 2 anche all’esterno dell’abitazione senza comprometterne l’affidabilità.

 

L’inverter

E’ integrato nel sistema e serve per effettuare la carica e la scarica delle celle al Litio. Quando l’energia è disponibile dall’impianto fotovoltaico, l’inverter effettuerà la carica; quando invece il fotovoltaico non è sufficiente ad alimentare casa, l’inverter scaricherà le celle per evitare di acquistare energia dalla rete pubblica.

L’inverter ha una potenza di 5 kW continui e sopporta brevi picchi fino a 7 kW.

 

Elettronica di controllo

È una peculiarità degli accumulatori al Litio. Ogni singola cella è soggetta a monitoraggio e controllo da parte di un software (chiamato BMS) che ne regola il funzionamento. È proprio questa caratteristica che rende i sistemi al Litio molto più affidabili rispetto agli accumulatori tradizionali.

 

Scocca esterna

Ha la funzione di racchiudere tutte le componenti in un box compatto, funzionale e bello da vedere. Consente di installare il Powerwall 2 sia a pavimento che a parete, all’interno oppure all’esterno di casa. Protegge le componenti da qualsiasi possibilità di contatto e quindi rende il sistema sicuro ed installabile ovunque.

Nel lato destro, è presente l’interruttore di accensione ed una barra led che offre indicazioni sulla funzionalità del sistema.

 

Queste sono le principali componenti.

Devi però sapere che il Powerwall 2 è sempre installato abbinato ad un componente chiamato Gateway. Si installano inoltre alcuni sensori (i meter) che rilevano i flussi di energia dell’impianto fotovoltaico e del contatore elettrico di consegna.

Il Gateway serve per regolare la comunicazione tra Powerwall 2 e sensori ed a trasmettere i dati al portale di monitoraggio. Si presenta come un quadretto elettrico che il più delle volte viene installato nelle vicinanze del Powerwall 2.

Ha una triplice possibilità di connessione ad internet: via Ethernet, via WiFi oppure via rete cellulare.

Ecco, queste sono le interessanti caratteristiche di questo ottimo prodotto. Con un sistema come questo puoi veramente ottenere un risparmio energetico enorme.

Non accontentarti di un  semplice venditore che non conosce a fondo quello che sta vendendo.

Ti serve un installatore esperto e capace, uno che sappia dove metter le mani, uno che conosca profondamente il sistema Powerwall 2 e che lo sappia integrare nel migliore dei modi nel tuo impianto di casa.

Se ti serve una valutazione, una offerta per l’installazione o semplicemente delle informazioni, sarò lieto di esserti utile.

Se hai trovato questo articolo interessante o se pensi possa esserlo per un tuo amico, condividilo!

Domande o commenti?  Puoi scriverli qui sotto.

Alla prossima

 

 

By | 2020-03-27T21:53:43+01:00 17 Marzo, 2020|Fotovoltaico, Tecnologie|

Lascia Un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.