fbpx

10 cose che ho imparato sul fotovoltaico.

L’esperienza è una di quelle cose che non puoi comprare; la puoi solo attraversare, vivere e se sei bravo, sfruttare per migliorare.

Dopo tutti questi anni di esperienza in questo settore, ho cercato di riassumere in dieci punti ciò che ho appreso sul fotovoltaico.

Ho creato una lista utile, soprattutto a me stesso, per ricordarmi che nulla può o deve essere dato per scontato; che i bisogni, le esigenze e gli obiettivi che mi sono posto hanno un solo modo per realizzarsi: lavorare con rigore e serietà, nel rispetto delle regole.

Immagino che, se questa lista è utile a me, potrà essere di stimolo e vantaggiosa anche per chi legge il mio Blog.

Dieci grandi insegnamenti che ho appreso in questi anni (dopo tanti errori):

1 – Il cliente ha bisogno di coerenza. Alle promesse devono seguire i fatti; ogni promessa non mantenuta, ogni impegno non rispettato rendono insoddisfacente il lavoro svolto, anche se di ottima qualità.

2 – L’offerta deve essere chiara e completa. Il cliente odia trovare delle sorprese in corso d’opera. Il prezzo deve essere fisso, nessun aspetto deve essere poco trasparente. Meglio chiarire prima ogni aspetto piuttosto che affrontare spiacevoli discussioni a cose fatte.

3 – Una attività commerciale aggressiva, pressante, spregiudicata, non fa per me. Odio quando questo trattamento viene fatto nei miei confronti, e non intendo certo fare lo stesso verso i miei clienti. Voglio che un cliente decida di comprare da me per la qualità dell’offerta e non perché mi affido ad un agente commerciale abile.

4 – Un buon progetto parte da una buona analisi preliminare che deve riguardare tutti gli aspetti. L’improvvisazione porta solo perdite di tempo e lavori di scarsa qualità.

5 – Inutile acquistare le componenti più costose se poi risparmi sulla manodopera. Chi installa un impianto fotovoltaico deve avere esperienza specifica; non basta un operaio tuttofare.

6 – Un impianto fotovoltaico deve essere pensato e realizzato per durare nel tempo. Un piccolo dettaglio trascurato può compromettere l’affidabilità dell’intero impianto.

7 – Serve rispetto per la proprietà del cliente. È fondamentale ricordarsi che si è in casa di altri e serve puntualità, cura, pulizia.

8 – Il cliente NON ha sempre ragione. Le scelte tecniche vanno condivise e spiegate al cliente, possono essere anche modificate per venire incontro a particolari esigenze, ma ci sono alcuni aspetti su cui non si può avere compromessi a scapito della qualità.

9 – Nonostante l’esperienza e le attenzioni che si prestano durante il lavoro, gli errori possono accadere; quando qualcosa va storto, l’importante è ammettere l’errore e fare di tutto per rimediare. Sono i piccoli e grandi errori di ogni giorno che aiutano un’azienda a migliorare.

10 – Il cliente deve poter contare sull’installatore anche durante la vita dell’impianto. Gli impianti possono avere dei guasti, delle modifiche, o semplicemente il cliente ha bisogno di assistenza burocratica per risolvere anche piccole questioni. Devono avere un punto di riferimento a cui rivolgersi.

Ho imparato questi dieci insegnamenti  facendo errori ed imparando da questi.

Sono “regole” che a molti appariranno banali, anzi lo sono per chi ha esperienza nel settore. Ma per chi questa esperienza non ce l’ha, potrebbero essere molto utili per evitare errori, ed avere un approccio più consapevole a questo mondo. Se poi vuoi evitare di fare degli errori che io definisco MICIDIALI, ti consiglio di cliccare qui e leggere il mio articolo sull’argomento.

Alla prossima!!

Inizia la chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao, se hai bisogno di aiuto non esitare a scriverci!